Certificazioni professionali

Gli scopi istituzionali dell’Associazione AIPROF Associazione Italiana Professionisti Formatori, sono la promozione la valorizzazione e la qualificazione della Formazione come strumento di sviluppo personale, professionale, economico, sociale in una logica di apertura, condivisione e miglioramento continuo. Considerando, inoltre, che secondo AIPROF – il Formatore è responsabile del processo di apprendimento finalizzato a migliorare conoscenze, capacità tecniche e/o professionali e abilità dei partecipanti ai corsi formativi extrascolastici. Può operare come libero professionista oppure alle dipendenze (di un’impresa, di un’agenzia formativa, di una società – anche a carattere cooperativo – specializzata).

A seconda della richiesta, il formatore può assumere funzioni più o meno ampie o specializzate. Predispone e realizza l’articolazione dell’offerta didattica e ne valuta i risultati. In particolare, comprende e interpreta le esigenze del committente, svolge un’analisi dei bisogni formativi dei destinatari e predisporre un progetto formativo coerente con le finalità, i tempi e le risorse disponibili; inoltre, identifica e contatta le persone necessarie per realizzare il progetto, discute e decide con gli esperti i tipi e le modalità degli interventi, i sussidi didattici, gli strumenti di valutazione. Il Formatore gestisce direttamente il front end, in altre parole tutte le fasi iniziali degli interventi formativi, che includono anche la definizione degli obiettivi. Opera in tutti gli ambiti della formazione, da quella di primo e secondo livello (post-obbligo, post secondaria e post-universitaria) a quella continua, detta anche on the job, fino al coaching, una sorta di formazione/allenamento personalizzato. Il Formatore è incaricato dello svolgimento pratico delle azioni formative, in presenza o a distanza, per le quali elabora dettagliatamente contenuti e modalità specifiche (lezioni, esercitazioni, etc.). Articola nel dettaglio le varie fasi e i tempi dell’apprendimento, definendo il numero e la scansione delle ore/giornate per ogni modulo formativo e l’eventuale suddivisione in sotto-gruppi dei partecipanti al corso. Si accerta dei requisiti richiesti in ingresso ai partecipanti ed approfondisce la conoscenza dei singoli allievi, al fine di modulare il proprio intervento ed ottenere i massimi risultati formativi. L’incaricato della sola docenza, interviene nella scelta delle attrezzature e degli strumenti più adatti a supportare l’attività d’insegnamento: testi, dispense, lucidi, sequenze di diapositive, lavagne, computer e qualsiasi strumento specifico, e contribuisce a scegliere, integrare o modulare le varie metodologie didattiche previste dal progetto formativo (lezioni classiche in aula, attività di seminario e di laboratorio, ricerche, esercitazioni; lavoro di gruppo, studio di casi, simulazioni, formazione a distanza, tirocinio pratico in azienda e così via), ed infine partecipa all’elaborazione delle valutazioni, in itinere e finali e dei singoli moduli. Il Formatore gestisce il gruppo e i singoli, in aula o in altra sede, attuando il programma stabilito per raggiungere gli obiettivi formativi.

Sulla scorta ed in forza di tali premesse, le parti contraenti con la sottoscrizione del presente atto.